Sakina Al Azami


Sakina Al Azami è nata a Casablanca (Marocco) ed è cresciuta nella città di Tetouan. Qui ha frequentato il Conservatorio, studiando con Maestri come Radi Mohammed, Mustafa Aisha Rahmani e Mohamed Amin El Akrami. Nel 1996 ha vinto il “Festival della Canzone Marocchina” di Tetouan. In seguito ha partecipato a numerosi festival di musica andalusa, tra cui quello dedicato ad Abdessadeq Cheqara (conosciuto come il Gran Maestro di al-Ala), importante cantante della musica tradizionale popolare. Nel 2000 Sakina per la prima volta si è mossa oltre i confini geografici marocchini, partecipando all’evento “Incontro dell’Andalusia”, svoltosi a Siviglia (Spagna) presso la sala Joaqin Turina del Centro Culturale El Monte: qui la cantante si è esibita accompagnata dall’Orchestra del Conservatorio di Tetouan, diretta dal Professore Mohamed Amin El Akrami. Terminati gli studi ha partecipato ad un concorso canoro trasmesso sul canale marocchino Doux-em (2m), classificandosi al quarto posto. Grazie alla visibilità ottenuta, ha avuto modo di esibirsi  in alcuni importanti show televisivi. Per arricchire il suo bagaglio artistico, ha quindi deciso di trasferirsi in Italia con l’obiettivo di apprendere il canto moderno. Qui è avvenuto l’incontro con Alessandra Alberti, affermata cantante jazz emiliana, nonché vocalist dei Fragil Vida. Ha successivamente partecipato a numerosi concerti dal vivo: “Suq-Festival delle culture”, “Panafricana – Le mille Afriche del cinema” (in collaborazione con il regista Nouri Bouzid), “Festival del Mediterraneo”, “Africa Milano Festival Fabbrica del vapore”, “Festival multietnico (Suq Souk)”, “In Viaggio – Suoni e colori del Mediterraneo”, “Festival L’Altro suono” (Modena), “Festival Sete Sòis Sete Luas”, “Festival Adriatico Mediterraneo”, “Etno Jazz Pan Orchestra” con il maestro Said Chraibi e molti altri ancora. Nel panorama musicale italiano Sakina si è distinta per l’interpretazione dei repertori della tradizione arabo-andalusa classico-popolare, della tradizione sefardita, e della tradizione legata alle scuole orientali che vedono come massimo esponente Oum Khaltoum. Il 25 maggio 2016 ha partecipato al “Festival Biblico: Seeds of peace concert” (Semi di pace) sotto la direzione artistica di Diego Basso, un evento volto a promuovere il dialogo tra le religioni. Sakina ha spesso prestato la sua voce, la sua immagine e la sua professionalità alle cause legate alla realtà sociale, facendo dell’impegno civile una centralità del suo percorso artistico. Non a caso, nel 2006 ha partecipato al programma televisivo ”42.12 – Nel Mediterraneo d’Europa” insieme alla scrittrice Cinzia Merletti, in occasione della presentazione del libro Uno sguardo musicale sul mondo arabo-islamico. Preziosa è stata la partecipazione di Sakina al “Festival Adriatico Mediterraneo”, nel quale ha presenziato all’incontro “Donne arabe”. Tra le sue collaborazioni più importanti, troviamo quella con Franco Battiato, iniziata nel 2011 in occasione del progetto “Diwan: L’essenza del reale”. Inoltre ha avuto modo di lavorare con Eugenio Bennato, Stefano Picchi e Danilo Amerio. Sakina si è esibita in Portogallo, Spagna, Francia, Croazia, Slovenia e nella Repubblica di Capoverde. Risiede da numerosi anni a Ferrara, dove ha creato “El Andalus”, un’ associazione culturale che ha lo scopo di promuovere i rapporti e le conoscenze musicali e culturali fra cittadini di origine araba e cittadini di origine italiana. Nel 2016 ha pubblicato Masfat (Distanze): l’album contiene nove brani tradizionali, oltre all’inedito “Habibi”, scritto dalla stessa cantante. Attualmente Sakina è impegnata, come interprete e autrice delle parte araba, nel nuovo progetto dell’artista milanese Kronos, prodotto dall’etichetta La locomotiva.

Habibi

“amore…
amore mio
dimmi perchè?
hai già dimenticato o fai solo finta?
le tue dolci parole e le vecchie promesse
……..

ti ho amato senza riserve
o genti siate testimoni
di questo mio sensibile cuore”


Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner



Galleria


Kronos & Sakina